L’idea. La Scuola nasce con l’intento di insegnare le politiche, ovvero “i contenuti che danno un senso effettivo alla politica, intesa come passione per il bene comune, tensione etica, sistema di valori che sta alla base dell’impegno pubblico”.

L’idea di fondo è che “in questo mondo di sempre maggiori complessità, interdipendenza e specializzazione tecnica, la politica che vuole incidere sulla realtà, governare e cambiare, richiede un elevato grado di competenza e rigore. Richiede, prima di ogni altra cosa, la consapevolezza della differenza più importante di tutte, quella tra governare e comandare”. Una distinzione, quella tra politica e politiche, che segue la classificazione anglosassone cara a Nino Andreatta, alla cui memoria la Scuola è dedicata.