Faq

Hai qualche dubbio?
Come posso candidarmi?

Le candidature sono aperte ai giovani nati tra il 1 gennaio 1991 e il 31 dicembre 1998.

La selezione è riservata anche a chi sta affrontando l’esame di maturità. La partecipazione è aperta a tutti, indipendentemente dal percorso universitario e dalla militanza o appartenenza a partiti e movimenti politici.

Iscritivi!
Entro quale data posso presentare la mia candidatura?

Le candidature possono essere presentate entro la mezzanotte del 16 luglio 2017.

Cosa devo fare per presentare la candidatura?

Cerca la voce "Iscrizione" nel menu e compila il form con i dati richiesti.

Iscriviti!
Come avviene la selezione per il Corso?

I 100 studenti sono selezionati da un Comitato guidato da Emma Bonino e Pascal Lamy sulla base di criteri di diversità e inclusione (di genere, territoriale, cultura politica), di performance negli studi, di passione per la cosa pubblica.

Ho più di 25 anni, non potete considerare la mia candidatura?

Putroppo no, ma puoi entrare a far parte degli "Amici della Scuola".

Per gli Amici della Scuola è prevista la partecipazione a una serie di attività riservate, quali conferenze e seminari, e la condivisione di parte dei materiali di studio e approfondimento dalla SdP.

Candidati agli "Amici della Scuola"
Il corso è gratuito?

L’iscrizione alla SdP è gratuita.

Per studenti che, a causa della distanza della loro residenza da Roma, dovranno affrontare costi di viaggio particolarmente onerosi, potranno essere individuate forme di sostegno economico.

Dove si tengono le lezioni?

Le lezioni si svolgeranno a Roma presso la sede dell’Arel – Agenzia di ricerche e legislazione fondata da Nino Andreatta –  in piazza Sant’Andrea della Valle, 6. I corsi si terranno da settembre 2017 a giugno 2018, un venerdì al mese di lezioni per un’intera giornata (orientativamente dalle 10 alle 18).

La partecipazione è obbligatoria?

Sì, la partecipazione è obbligatoria.

Cosa comprende il corso?

L’organizzazione segue 3 principi: flessibilità, “accompagnamento”, pratica.

Non solo lezioni teoriche e sui libri ma occasioni di confronto e di esperienza sul campo, con la possibilità di incontrare testimoni di esperienze professionali e politiche.

Il corso prevede:

  • Moduli formativi
  • Lezioni monografiche
  • Esercitazioni d’aula e simulazioni
  • Attività del Policy Lab, con un contest su programmazione, valutazione e comunicazione delle politiche pubbliche
  • Visite alle istituzioni italiane ed europee
  • Conferenze tenute da relatori di alto profilo nazionale e internazionale
  • Andreatta Lecture
  • Summer School
Come si svolge una giornata di lezione?

Normalmente il programma è questo:

  1. 10:30 – 13:00 modulo formativo
  2. 13:00 – 14:00 lunch break
  3. 14:00 – 15:00 lezione 1
  4. 15:00 – 17:00 lezione 2
  5. 17:00 – 18:00 lezione 3
Chi sono gli insegnanti della SdP?

In SdP trovi oltre 70 docenti altamente qualificati e di profilo internazionale. Trovi qui i loro profili.

Oltre ai docenti, SdP ospita e organizza incontri con personalità della politica e della cultura.

I docenti di SdP
Come si articolano le lezioni?

La SdP si articola in moduli formativi, lezioni monografiche e simulazioni ed esercitazioni tenuti da importanti esponenti del mondo accademico, istituzionale e imprenditoriale. I moduli formativi sono lezioni su macrotemi quali Unione Europea, Economia italiana e internazionale, Filosofia politica, Stato italiano, Innovazione tecnologica, Società e Comunicazione. Sono solitamente tenute da accademici italiani di alto profilo. Considerata la diversa provenienza accademica degli studenti, lo scopo dei moduli formativi è fornire una base comune di conoscenza su un ampio spettro di discipline.

Le lezioni monografiche approfondiscono un argomento particolare o aspetti dell’attualità all’interno delle macroaree tematiche definite dai moduli formativi. Queste lezioni hanno spesso carattere molto interattivo e stimolano gli studenti al dibattito tra loro e con i relatori.

Esercitazioni d’aula e simulazioni, sono attività che coinvolgono in maniera interattiva gli studenti.

Che cosa si intende per accompagnamento e pratica?

I moduli prevedono un’attività didattica collaborativa e innovativa: la politica, e ancor più le “politiche”, non si possono studiare in modo manualistico, ed è necessario dare una vera idea di come si svolge l’attività politica.

Vogliamo trasmettere l’istinto e il modus operandi del governare come attività in cui la teoria e la prassi convivono in tutte le attività della scuola, in modo che ogni studente sia veramente immerso nella costruzione e nella valutazione delle politiche.

Mi sono candidato alla SdP ma vorrei partecipare anche alla Summer School. Cosa devo fare?

Al termine del form di iscrizione spunta la casella "Se non ammesso chiedo di partecipare alle selezioni per la Summer School". La tua candidatura sarà valutata anche per le selezioni per la Summer School.

Posso partecipare alla Summer School anche se non sono stato ammesso al Corso?

Certo! Alla Summer School possono candidarsi a partecipare tutti i ragazzi e ragazze tra i 18 e i 30 anni

Dal nostro blog
Vedi tutti i post
TOP